Login

Lost your password?
Don't have an account? Sign Up

Incontro con Padre Anthony

Codice articolo 00078
€7,00
Disponibile
1
Dettagli del prodotto

Padre Anthony, indiano, frate domenicano, ha ricevuto dal Mahatma Gandhi prima, e da Papa Giovanni XXIII poi, il mandato di operare per la mutua comprensione di tutte le religioni.
Egli è divenuto un apostolo itinerante dell’unione delle religioni, viaggia spesso in occidente tenendo conferenze sulle culture religiose e dando l’esempio di una vita dedicata ai grandi ideali.
In questa intervista esclusiva Padre Anthony ripercorre le tappe della sua missione, della ricerca interiore che lo ha condotto alla scoperta di una religione universale. Egli sostiene “che tutte le religioni sono portatrici di vero ma non di verità”, per cui tutte offrono una visuale ristretta dell’eterna visione totale. Inoltre, nel contesto di una umanità moderna e globalizzata gli insegnamenti delle chiese sono ormai incapaci di rivelare agli uomini la strada da seguire. Padre Anthony rifiuta l’indottrinamento religioso autoritativo delle chiese, e suggerisce un approccio spirituale nuovo, più attuale, critico, per certi versi “scientifico”, alla cui base si pone la comprensione delle leggi spirituali. Si tratta di una filosofia universale, autorealizzativa che si nutre degli insegnamenti di tutti i grandi maestri spirituali del passato e del presente, perché le grandi verità divine sono in tutti loro. Egli elabora, dunque, la quintessenza della religione: “conosci te stesso, purifica te stesso e realizza te stesso”.
Scopo supremo dell’esistenza è, infatti, l’autorealizzazione cosciente, perseguibile attraverso una disciplina interiore che consenta di intuire e realizzare la grande realtà divina, quando saremo riuniti consapevolmente con questa realtà l’uomo avrà trasformato se stesso.
Un’intervista profonda, illuminante che conduce verso una comprensione più chiara di noi stessi e del cammino interiore che dobbiamo ritrovare per scoprire le grandi verità universali.
Durata del film 60 minuti c.a.


Salva questo articolo per dopo

 

 

X