Login

Lost your password?
Don't have an account? Sign Up

Oscuramento globale del pianeta

Oscuramento_globale

L’avvertimento datovi a suo tempo circa la necessità di provvedersi di una scorta di viveri, acqua, candele e combustibile o legna per il riscaldamento per un periodo minimo di tre giorni, rimane sempre valido in previsione di una possibile tempestiva applicazione del piano operativo “Oscuramento globale del pianeta”.
Poiché gravita persistente la minaccia di una guerra nucleare tra le potenze atomicamente belligeranti, la nostra aviazione rimane sempre all’erta e pronta all’immediato intervento al fine di neutralizzare subitamente e pacificamente, qualsiasi tentativo di aperto conflitto su scala mondiale.
I mezzi a nostra disposizione sono sempre pronti e in continua attività e già da tempo teniamo sotto assiduo controllo i vari depositi di materiale offensivo atomico disseminati nei territori che ne sono in possesso.
Migliaia di nostri cosmoaerei sorvegliano continuamente e metodicamente tutte le rotte e tutti gli aerei strategici adibiti al trasporto degli ordigni nucleari pronti all’impiego immediato.
I voli diurni e notturni di questi aerei facenti parte del piano speciale di “pronto intervento”, sono attivamente sorvegliati e posti sotto continuo controllo dei nostri cosmoaerei particolarmente attrezzati per ottenere, nel caso questi dovessero ricevere in volo l’ordine di immediato attacco, un rapidissimo annullamento del potenziale offensivo atomico da loro trasportato.
Anche nelle zone dove si sono costituiti speciali comandi strategici per il pronto impiego dei missili intercontinentali con ogiva atomica ad alto potenziale distruttivo, nostre pattuglie si alternano nelle zone sorvegliando a vista gli impianti.
La loro presenza, per speciali accorgimenti che la nostra scienza ci consente non può essere avvertita da nessuno strumento scientifico terrestre per cui operano indisturbati e vicinissimi alle rampe di lancio con il preciso ordine di renderli innocui nel caso questo si rendesse necessario.
Alcune nostre grandissime navi spaziali, sostano continuamente negli alti strati dell’atmosfera terrestre ed altre negli hangar sotterranei delle basi che da tempo abbiamo sul satellite terrestre Luna. Queste navi sono in continuo allarme e prontissime ad effettuare, sempre in caso di un aperto conflitto tra le potenze nucleari, l’assorbimento totale o parziale di ogni forma di energia prodotta sulla terra allo scopo di immobilizzare in modo tempestivo ed efficiente tutti i mezzi di comunicazione.
Altre navi, avrebbero il compito di assorbire o convergere i raggi energetici dei corpuscoli solari in modo da provocare il piano operativo “oscuramento globale del pianeta” per un periodo di tempo già stabilito. I nostri predisposti disegni mirerebbero in questo modo ad impedire, senza colpo ferire, il criminale e folle gesto delle menti irresponsabili che, consapevolmente ed egoisticamente, vorrebbero distruggere la vita sul pianeta e creare altresì e terribili presupposti fatali al normale equilibrio del Sistema Solare e quindi di una possibile catastrofe cosmica nella galassia. Noi raccomandiamo a quanti hanno creduto, credono ed hanno fede alla nostra fraterna opera di salvezza universale, di tenere in grande considerazione la necessità di rimanere calmi e tranquilli durante questi possibili avvenimenti. Bisognerà assolutamente evitare la paura e l’orgasmo, anche se gli effetti destinati a scaturire da cause a voi ignote , richiedono un notevole sforzo mentale per rimanere calmi. Questo avvertimento sia ancora più chiaro per coloro che sono già consapevoli dei nostri disegni di salvezza, nel caso che l’irrimediabile dovesse succedere.
Lasciarsi prendere dal panico significa farsi trascinare dal caos che inevitabilmente verrà causato da coloro che hanno preferito ignorare la nostra realtà e i divini voleri che ci hanno spinti a questa opera di esortazione e di risveglio al fine di farvi conoscere la verità che sovrasta e minaccia la sopravvivenza di tutta l’umanità e del mondo. Lo spirito di consapevolezza dei “risvegliati”, deve servire a frenare il panico tra coloro che nutrono una paura inesistente, che certissimamente farebbe presa nelle loro menti, impreparate a tali eventi. In verità nessuno dovrebbe essere preso alla sprovvista, perché è vero, che l’Apocalisse vi avverte continuamente da circa mille anni di quanto oggi o domani potrà avverarsi.
La nostra opera è stata e continua ad essere quanto mai chiara e simbolicamente legata agli alti valori della “profezia che non fallisce”. Tali segni diverranno sempre più evidenti al fine di dare alla moltitudine la possibilità di risvegliare nei loro cuori e nelle loro menti, la realtà che sempre, in ogni tempo li ha sovrastate.
Se queste cose debbono necessariamente avvenire, ricordatevi di questi utili avvertimenti. Non telefonate perché i telefoni di tutto il mondo rimarrebbero muti. Nessun mezzo mosso da forza motrice meccanica, elettrica e magnetica, non potrebbe mai muoversi a causa del completo assorbimento di tutta l’energia da qualunque fonte essa venga generata. Tutti i circuiti verrebbero tempestivamente annullati ed ogni mezzo aereo, navale e terrestre rimarrebbe immobilizzato. State fermi e calmi nei posti in cui vi trovate ed evitate, nel modo più assoluto, di manifestare isterismo ed inutile paura. Vi assicuriamo che il nostro intervento, per preservare l’umanità terrestre da una sicura autodistruzione, non provocherà il minimo dissesto alle cose che non rivestono un particolare carattere militare o bellico. Il cielo sarà pieno di vivacissimi bagliori di luce, ma questo non deve minimamente preoccuparvi perché siamo noi, sono i nostri mezzi in piena operazione di salvezza!
Se vedrete il Sole diventare nero come un sacco di pelo, non abbiate timore alcuno, perché nulla scaturirà da questo grandioso segno profetizzato. Il Sole ritornerà a risplendere e ad illuminare la conquistata pace nel mondo. Ritornerà a riscaldare le vostre anime salvate dal terrore della violenza cieca del male, della distruzione e della morte. I guai saranno duri solo per coloro che mai hanno avuto timore della “celeste giustizia” ed hanno perseverato contro le leggi universali e contro i voleri di Dio. Solo costoro dovrebbero avere il timore di sopravvivere, perché solo per costoro la via della salvezza dalla morte eterna sarà nelle mani misericordiose del principe della giustizia, del figliol dell’uomo, di colui che sarà giudice infallibile. Costoro crederanno di essere i primi, ma in verità saranno gli ultimi e gli ultimi saranno i primi. Questo è quanto abbiamo detto all’umile degli umili e questo dovete sapere affinché ne abbiate conoscenza.

Dal cielo alla terra
Ashtar, Argum, Ithacar
Tramite Eugenio Siragusa

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

X