Siate l’Amore Operante

Un messaggio che dal centro dell’Universo giunge a noi in questo tempo difficile per l’umanità. Un messaggio di verità, consapevolezza e speranza con cui l’Intelligenza Universale illumina la mente e il cuore degli uomini risvegliati, affinché possano essere un faro nell’oscurità del mondo, una luce sicura che guida nelle tenebre, che presto dovranno cedere il passo allo splendore del nuovo Cielo e della nuova Terra. Quale strada seguire per non perdere la rotta? Quale voce ascoltare per non smarrire la strada? Come divenire uno con l’energia rinnovatrice che presto farà nuove tutte le cose?
Che non manchi nel nostro cuore il desiderio di partecipare attivamente al nascere dell’aurora che già sta sorgendo per abbracciare quegli uomini e quelle donne desiderosi e pronti ad accoglierla!


Figlioli, ascoltate.

Sono la potenza che dimora nella luce che crea ogni palpito della vita.
Io sono il desiderio supremo di ogni creatura.

Sono la causa che muove ogni altra causa e l’eterna azione del Creato che si manifesta in ogni desiderio nato dal mio seno per la mia inesauribile brama di essere, di esistere.

Voi siete parte della mia grande anima, e nel mondo siete contenitori, sperimentatori e attuatori del mio divino disegno.

Io vi amo immensamente, scintille della mia infinita Creazione. Questo smisurato amore è il servizio che svolgo per ogni particella del mio illimitato essere.

Ogni creatura partorita dal mio seno eterna in un fluire di ere, dove la mia anima si esprime nella totalità del Tutto, rallegrandosi per il servizio agli innumerevoli esseri che abitano la manifestazione del mio pensiero: la Creazione.

Figli, sapete bene che il mio amore non impone alle creature intelligenti dotate di volontà, alcuna forma di lode, sottomissione, devozione o servizio forzato.
Sarà la vostra anima, che eternando nello svolgersi delle ere, scoprirà da sola, la necessità e il desiderio di cercarmi ed amarmi volontariamente.

Quando in voi nascerà il desiderio di uniformarvi alla mia volontà, scoprirete che questo è il dono più prezioso che potrete fare a me, che tanto vi amo, e che da sempre aspetto il vostro ritorno, come un Padre amorevole attende con ansia, sulla soglia di casa, il ritorno dei suoi figli.

Angeli incarnati e in missione nel mio celeste regno, il vostro mondo sta vivendo le doglie che annunciano l’imminente parto. Questo evento di natura cosmica, nel tempo da me stabilito, porterà il vostro pianeta verso la nuova dimensione, permettendo così la nascita del Nuovo Cielo e della nuova Terra.

Volgete il vostro sguardo al firmamento. Grandi cose si vanno preparando là, negli infiniti spazi siderei dove opera la mia maestosa idea. Ogni cosa, che vive e si muove nell’intera Creazione è al mio servizio, e obbedisce alla mia volontà. Gli eventi annunciati dai miei profeti sono in piena manifestazione.
L’umanità sarà testimone di avvenimenti cosmici e planetari mai accaduti prima, ormai irrimandabili. Giunge il tempo in cui ogni domanda troverà una risposta.

Molti miei figli hanno perduto la loro luce e a causa del loro smarrimento si sono resi strumenti del male che, temporaneamente, ha stabilito il suo regno nei loro cuori, offuscando i loro spiriti.

Il dolore che dalla Terra sale al Cielo diviene insostenibile anche per me, ed è questo dolore che si propaga nell’universo che spinge la mia giustizia ad accelerare il suo intervento attraverso le mie leggi perfette ed imperiture.

Nel mio grande cuore si creano continuamente lacerazioni e ferite e il dolore è grande, davvero grande! Troppo sangue innocente scorre sulla Terra, e questo non fa altro che sconvolgere il perfetto equilibrio che la mia volontà ha ordinato per il bene dell’intera Creazione.

La linfa giovane della Terra, dove si adagiano le anime per sperimentare la loro evoluzione attraverso la vita, viene annientata dall’odio di coloro che hanno dimenticato l’amore che devono ad ogni cosa che esiste, ai loro fratelli e alla carne della loro carne.

La generosità e la compassione sono qualità della mia divinità, ma lo è anche la giustizia che in questo vostro tempo si antepone all’amore per ristabilire sulla Terra l’ordine perduto.

Figli e figlie del mio amore, sappiate che la sofferenza presente adesso, come non mai, nel vostro mondo non nasce dalla mia volontà, ma dalla vostra scelta che sconvolge la logica e la quiete della mia natura, dalla quale si diparte solo bene, gioia e amore infinito.
Io non amo veder soffrire i miei figli, io desidero solo il bene e la felicità di ogni creatura.

Come potete lontanamente pensare che Io possa essere assente in un momento così importante per l’intera famiglia umana? Come potrei non partecipare ad ogni istante d’eternità che in me si distende?

Ora, molti dei miei figli vivono nell’illusione dei sensi, quel miraggio che il principe di questo mondo ha abilmente creato trascinandoli a sé.
Molte anime corrono verso la perdizione accogliendo l’invito del re della menzogna che offre come unico scenario di vita, la visione della materia, costringendole alla spasmodica ricerca delle cose inutili per il progresso dello spirito, e per una sana e positiva esistenza.

In Verità, le illusioni dei sensi, governano l’universo materiale e nessun essere che vive nei mondi della materia ne è libero, questo affinchè ogni anima, sperimentando ed evolvendo, scelga la luce dello spirito, piuttosto che l’ombra e l’illusione della materia: realtà che partorisce conflitti d’ogni genere, alimentando ignoranza, egoismo separazione e sofferenza.

Chi vive nell’illusione, non può conoscere il supremo segreto della vita, il significato di tutto ciò che scaturisce dallo spirito della creazione. Lontano dalla mia luce, non ci può essere vera pace. Le sinistre energie operano per la separazione, assistite da esseri le cui anime sono già preda delle distorsioni create dalla materia.

Malgrado ciò, il mio amore non cessa di svolgere il suo servizio per chiunque voglia accoglierlo nel proprio cuore.
Il mio bene per voi, amate creature, si veste di divina carità, l’espressione più alta dell’amore operante.
A voi, figli del mio sconfinato amore, chiedo di somigliarmi!
Siate l’amore operante, il vero amore che non può essere confuso o scambiato per un’emozione momentanea. Siate quel bene che spinge al di là della ragione, oltre qualsiasi forma di egoismo.

Questo è il vero amore, che attinge direttamente dal mio grande cuore, dove dimorano la compassione, la pietà, la comprensione, la fiducia, il perdono, la pazienza, il rispetto, la speranza, e la vera carità. Figliuoli, già in questa esistenza siete in grado di manifestare questo amore. Prendetevi maggiore cura dell’altro, amate, comprendete, perdonate, consolate più di quanto vorreste essere amati, capiti, perdonati e consolati.

Questa natura sacrificale dell’amore vi chiede di essere disposti a dare, più che a ricevere! Vi impone di prendervi cura dell’altro più che di voi stessi! Il vero equilibrio nel dare e nell’avere si raggiunge solamente quando si è veramente disposti ad elargire incondizionatamente.

Desidero che questo facciate, se volete veramente somigliarmi.
Nel servizio volto agli altri scoprirete la vostra appartenenza a me che sono il primo servitore della mia infinita Creazione.

Ora che siete giunti al termine della vostra esistenza in una dimensione che più non vi appartiene, il desiderio di servire deve essere predominante, ed è l’amore che mettete in questa azione, che svela il vostro vero programma incarnativo.
Chi è desto a ciò, non può che amare la vita, poiché attraverso di essa può servire gli altri, partecipando così al mio divino progetto, preddisposto da me per questa famiglia umana.

Figliuoli, rendete uno il vostro cuore con il mio. Permettete la realizzazione di questa unità.

Siate la manifestazione del mio bene in terra. La vostra natura è amore, e quando essa, per vostra volontà, non può operare, voi soffrite. Quando non esercitate questo sublime compito il vostro cuore soffre, ogni cellula soffre e il vostro corpo si ammala perché viene a mancare la condizione per cui siete stati creati: L’AMORE.

Figliuoli, l’egoismo vi separa da me e da ogni altra creatura che vive nel mio infinito essere mentre l’amore unisce, rendendovi partecipi dell’eterno movimento che spinge ogni cosa ad esistere, e a manifestarsi nel mio progetto di vita, che voi definite UNIVERSO.

La mia benedizione scenda su di voi, inondandovi di ogni grazia e di ogni bene.
Dalla Coscienza dell’Universo ai vostri cuori, illuminati dal vero amore.

Venerdì, 16 Dicembre 2016 ore 18,10

 

Condividi questo post

X